Il Centro

Il Centro | Archivio | Luzi a Pienza | Un amico | Galleria | Attività


ingresso1

Dal 19 aprile 2014
nuovo Centro Studi Mario Luzi “La Barca
nuovo Comitato
nuovo Statuto


Costituito nel luglio del 1999, il Centro Studi nasce per raccogliere, custodire e divulgare gli oltre diecimila volumi ed il materiale d’archivio donati dal poeta fiorentino al Comune di Pienza, di cui è cittadino onorario. Il Centro Studi “La Barca”, così denominato in omaggio al primo volume di poesie di Luzi edito nel 1935, raccoglie importanti manoscritti, lettere e carte private del Maestro, e rappresenta un insostituibile punto di riferimento per chiunque voglia accedere ad una parte importante del suo mondo, finora non disponibile. La raccolta è arricchita anche da materiale relativo a molti altri scrittori protagonisti della cultura novecentesca, non solo italiana, legati da rapporti epistolari con lui. I testi di poesia finora archiviati sono oltre 1600 e l’elenco è disponibile tramite la sezione BIBLIOTECA di questo sito. botiniziatbnIl Centro è curato da un Comitato Scientifico di cui fanno parte alcuni tra i più noti studiosi dell’opera luziana: i Professori Marco Marchi, Giancarlo Quiriconi, Mario Specchio, Stefano Verdino (Conservatore dell’Archivio) e la Dottoressa Annamaria Murdocca e da un comitato operativo con la partecipazione di Umberto Bindi, Assessore alla Cultura del Comune di Pienza, del Prof. Gianni Resti, Assessore alla Cultura dell’Amministrazione Provinciale di Siena, dell’ Avv. Giorgio Parbuono, Presidente del Conservatorio San Carlo Borromeo, di Paola Bassi, Presidente della Biblioteca Comunale di Pienza, e di Alfiero Petreni , Segretario del Centro e Presidente della Pro Loco Pientina. Interno_20ocraA partire dall’anno 2000 il Centro è stato inserito nel Sistema Bibliotecario della Regione Toscana ed ha usufruito dei contributi stanziati dalla Provincia di Siena per la valorizzazione di archivi e biblioteche pubbliche. Nel 2001, grazie allo sforzo congiunte della Regione Toscana, della Fondazione Conservatorio San Carlo Borromeo, del Comune di Pienza e della Banca di Credito Cooperativo di Chianciano Terme è stato possibile acquistare il plico contenente tutte le opere manoscritte e dattiloscritte inviate da Luzi all’editore Guanda nel 1935, alcune delle quali furono pubblicate nel volume “LA BARCA”, sua opera prima, mentre altre rimasero inedite. botamicoIl Centro promuove iniziative annuali di incontro e di studio sull’opera luziana, presentando libri, promuovendo mostre dei tanti amici pittori e producendo spettacoli di poesia. botarchOgni anno questo quaderno, giunto al numero 4, raccoglie alcuni dei tanti interventi, scritti, testimonianze su Luzi e la sua opera, prodotti o scelti dai membri del comitato, e contiene la bio-bibliografia completa dell’anno precedente.